Osservazione diretta del Sole

Sabato 29 ottobre e domenica 30 dalle ore 10.30 alle ore 14.30: Osservazione del Sole.

Alle 11.30 e alle 16.00 sia di domenica che di sabato: conferenza nella sala Padiglione Spazio del Museo Volandia

Un grande successo l’evento di sabato e domenica come testimoniato dalla belle immagini che trovate qua sotto:

Un fantastico viaggio che ci porterà a raggiungere la superficie solare raggiungendo, tappa dopo tappa, il suo caldissimo nucleo alla scoperta di straordinari ed affascinanti fenomeni che ogni istante si originano sulla nostra stella. Partiremo dall’estremità della Via Lattea, la nostra galassia, per capire dove il Sole e l’intero Sistema Solare si trova per poi a un confronto diretto delle dimensioni con i pianeti del Sistema Solare e le più famose e conosciute stelle dei nostri cieli. La sua immensa struttura fino a comprendere cosa si intende per attività solare. Osserveremo, attraverso spettacolari immagini giunte dalle Sonde spaziali, ogni struttura e fenomeno che fanno parte dell’intera sua intensa attività: macchie solari, protuberanze spicole, granuli, filamenti, oggetto delle nostre successive osservazioni dirette. Vento solare e tempeste magnetiche animeranno la parte centrale della conferenza rimanendo sbalorditi come questi fenomeni  interagiscono strettamente con il nostro pianeta dando origine anche a spettacolari aurore boreali: l’opportunità di ammirare alcuni fra i più spettacolari scatti fotografici realizzati in questi anni. L’eliosfera, la morte della nostra stella in una particolarissima e coloratissima nebulosa planetaria…il destino del nostro pianeta ci porteranno verso la conclusione dell’incontro!!! Utili consigli per la corretta osservazione e esposizione solare concluderanno la conferenza.

 

Osservazione diretta del Sole:
Condizioni meteo permettendo, faremo osservazione diretta del Sole grazie all’utilizzo di telescopi professionali opportunamente filtrati: alcuni in luce visibile e uno in lunghezza H-ALPHA.

Attraverso la luce visibile appariranno ai nostri occhi le macchie solari, a coppie, in piccoli gruppi (se l’attività solare e abbastanza presente) distinguendo le strutture secondarie che le compongono come penombre ed ombre: l’intera fotosfera solare.

In H-ALPHA la violenza dell’attività solare: protuberanze, getti di plasma incandescente alti fino 800.000 km, filamenti solari, spicole (vere e proprie fiamme alte centinaia di km) che completamente avvolgono la superficie solare. Le macchi solari…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close