Spazio Magazine News!

I cinesi conquistano altri successi!

L’equipaggio della Shenzhou 12 è comandato da Nie Haisheng (al centro). Nie è affiancato da Liu Boming (destra) e Tang Hongbo (sinistra). Credito: Xinhua

Questa settimana abbiamo visto tre taikonauti cinesi volare per la prima volta sulla loro stazione spaziale. Ora abbiamo due stazioni spaziali e un totale di dieci astronauti che orbitano intorno al nostro pianeta allo stesso tempo. È pazzesco vedere quanto velocemente sono riusciti ad eseguire la prima fase della missione: con soli tre lanci, ora hanno un nuovo laboratorio spaziale, provviste e tre astronauti in orbita.  Il volo e l’attracco sono durati solo 6 ore (meno di un volo commerciale da Londra a New York) e i tre taikonauti sono ora pronti per iniziare la loro missione scientifica.


Hubble è ancora offline 
Parlando di scienza, il nostro  telescopio spaziale preferito, Hubble, ha avuto, ancora una volta un problema tecnico che lo ha messo offline. Questo problema sta diventando sempre più frequente, ed è normale visto quanto è vecchia questa magnifica macchina. Incrociamo le dita perché venga riparato presto, in modo che continui a stupirci con altre meraviglie spaziali.


Pietra miliare della riutilizzabilità di SpaceX

L’esercito è stato molto riluttante all’uso di razzi ricondizionati, ma il prezzo che SpaceX è in grado di offrire quando si tiene conto della riutilizzabilità è enorme, quindi hanno riconsiderato la loro posizione e questa settimana abbiamo visto il primo lancio militare a bordo di un razzo Falcon 9 di SpaceX riutilizzato. Questo è fondamentale per trasmettere la piena fiducia sulla riutilizzabilità al resto del mercato. 


La NASA diventa commerciale: proposte per la ISS
Questa settimana la NASA ha richiesto proposte per due missioni private di astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale, permettendo fino a quattro astronauti per missione e fino a 14 giorni sulla ISS. Sembra che vogliano aumentare l’utilizzo commerciale della stazione, permettendo due di queste missioni ogni anno. Axiom non sarà l’unico concorrente, quindi sembra che due missioni all’anno potrebbero essere troppo poche per la già crescente domanda del mercato. Vedremo chi vincerà i contratti!


La base lunare internazionale di Russia e Cina
Russia e Cina hanno presentato questa settimana i loro piani per costruire una base lunare internazionale permanente per la ricerca scientifica sulla superficie lunare. Vale la pena guardare il video che Roscosmos ha pubblicato su Twitter (in inglese) @roscosmos 

Russi e cinesi progettano di realizzare la base in tre fasi tra il 2021 e il 2040, utilizzando veicoli di lancio russi super heavy-lift per consegnare il carico sulla Luna. La prima fase è “ricognizione” con l’obiettivo di raccogliere dati. La seconda fase “costruzione” riguarda le verifiche tecnologiche, il ritorno dei campioni e la consegna massiccia del carico. Anche le infrastrutture in orbita e in superficie per l’energia, le comunicazioni e l’utilizzo delle risorse in situ. Infine, “utilizzo” con voli con equipaggio a partire dal 2036. È una tabella di marcia molto eccitante e sono aperti alla cooperazione e ai contributi internazionali. Speriamo che questo sia complementare alla missione Artemis della NASA ed entrambi possano imparare l’uno dall’altro e lavorare insieme il più possibile a beneficio di tutta l’umanità.


Immagine della settimana
La foto di oggi è stata scattata in Nuova Zelanda. Si tratta della decima missione di RocketLab del 6 dicembre 2019. L’autore è “RogueNZ”. Semplicemente wow. Deve essere incredibile assistere a questo spettacolo!



Prossimi lanci ed eventi

Venerdì 25 giugno – Soyuz 2.1b | Pion-NKS No. 1 Russian Space Forces

Venerdì 25 giugno – SpaceX Falcon 9 | Transporter 2 (SSO Rideshare dedicato)

WALT CUNNINGHAM IN ITALIA

L’Associazione per la Divulgazione Astronomica e Astronautica ADAA ha ospitato SABATO 11 e DOMENICA 12 novembre  2017 in Italia l’astronauta:  Walter “Walt” Cunningham, LMP  Apollo 7.

Un evento unico. Due giorni immersi nell’avventura più grande dell’umanità! A quasi 50 anni dal suo storico volo; Walt Cunningham ha ricordato la sua incredibile missione. Godetevi l’emozione del racconto da parte di uno dei “Ragazzi della Luna”

SABATO 11 novembre 2017: CONFERENZA
Sheraton Milan Malpensa Airport Hotel & Conference Centre

DOMENICA 12 novembre 2017: PRANZO DI GALA
Sheraton Milan Malpensa Airport Hotel & Conference Centre