Spazio Magazine News!

I cinesi conquistano altri successi!

L’equipaggio della Shenzhou 12 è comandato da Nie Haisheng (al centro). Nie è affiancato da Liu Boming (destra) e Tang Hongbo (sinistra). Credito: Xinhua

Questa settimana abbiamo visto tre taikonauti cinesi volare per la prima volta sulla loro stazione spaziale. Ora abbiamo due stazioni spaziali e un totale di dieci astronauti che orbitano intorno al nostro pianeta allo stesso tempo. È pazzesco vedere quanto velocemente sono riusciti ad eseguire la prima fase della missione: con soli tre lanci, ora hanno un nuovo laboratorio spaziale, provviste e tre astronauti in orbita.  Il volo e l’attracco sono durati solo 6 ore (meno di un volo commerciale da Londra a New York) e i tre taikonauti sono ora pronti per iniziare la loro missione scientifica.


Hubble è ancora offline 
Parlando di scienza, il nostro  telescopio spaziale preferito, Hubble, ha avuto, ancora una volta un problema tecnico che lo ha messo offline. Questo problema sta diventando sempre più frequente, ed è normale visto quanto è vecchia questa magnifica macchina. Incrociamo le dita perché venga riparato presto, in modo che continui a stupirci con altre meraviglie spaziali.


Pietra miliare della riutilizzabilità di SpaceX

L’esercito è stato molto riluttante all’uso di razzi ricondizionati, ma il prezzo che SpaceX è in grado di offrire quando si tiene conto della riutilizzabilità è enorme, quindi hanno riconsiderato la loro posizione e questa settimana abbiamo visto il primo lancio militare a bordo di un razzo Falcon 9 di SpaceX riutilizzato. Questo è fondamentale per trasmettere la piena fiducia sulla riutilizzabilità al resto del mercato. 


La NASA diventa commerciale: proposte per la ISS
Questa settimana la NASA ha richiesto proposte per due missioni private di astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale, permettendo fino a quattro astronauti per missione e fino a 14 giorni sulla ISS. Sembra che vogliano aumentare l’utilizzo commerciale della stazione, permettendo due di queste missioni ogni anno. Axiom non sarà l’unico concorrente, quindi sembra che due missioni all’anno potrebbero essere troppo poche per la già crescente domanda del mercato. Vedremo chi vincerà i contratti!


La base lunare internazionale di Russia e Cina
Russia e Cina hanno presentato questa settimana i loro piani per costruire una base lunare internazionale permanente per la ricerca scientifica sulla superficie lunare. Vale la pena guardare il video che Roscosmos ha pubblicato su Twitter (in inglese) @roscosmos 

Russi e cinesi progettano di realizzare la base in tre fasi tra il 2021 e il 2040, utilizzando veicoli di lancio russi super heavy-lift per consegnare il carico sulla Luna. La prima fase è “ricognizione” con l’obiettivo di raccogliere dati. La seconda fase “costruzione” riguarda le verifiche tecnologiche, il ritorno dei campioni e la consegna massiccia del carico. Anche le infrastrutture in orbita e in superficie per l’energia, le comunicazioni e l’utilizzo delle risorse in situ. Infine, “utilizzo” con voli con equipaggio a partire dal 2036. È una tabella di marcia molto eccitante e sono aperti alla cooperazione e ai contributi internazionali. Speriamo che questo sia complementare alla missione Artemis della NASA ed entrambi possano imparare l’uno dall’altro e lavorare insieme il più possibile a beneficio di tutta l’umanità.


Immagine della settimana
La foto di oggi è stata scattata in Nuova Zelanda. Si tratta della decima missione di RocketLab del 6 dicembre 2019. L’autore è “RogueNZ”. Semplicemente wow. Deve essere incredibile assistere a questo spettacolo!



Prossimi lanci ed eventi

Venerdì 25 giugno – Soyuz 2.1b | Pion-NKS No. 1 Russian Space Forces

Venerdì 25 giugno – SpaceX Falcon 9 | Transporter 2 (SSO Rideshare dedicato)

Spazio Magazine News!

A cura della Redazione di SPAZIO MAGAZINE

Marte

L’elicottero marziano Ingenuity ha completato con successo il suo quinto volo! Questa volta si è trattato di un viaggio di sola andata progettato per iniziare a studiare come può aiutare il rover in attività come lo scouting, facendo osservazioni aeree di aree non accessibili dal rover, o scattando foto dettagliate da altitudini atmosferiche. Le lezioni apprese da queste attività saranno molto utili per la futura esplorazione aerea di Marte e di altri mondi. Il suo quarto volo è stato catturato in video, E AUDIO per la prima volta, dal rover Perseverance  guarda qui.

Gli Emirati Arabi Uniti, che hanno recentemente annunciato la prima donna astronauta araba, hanno confermato che la sonda “Mars Hope” è pienamente operativa ed è già in “modalità scientifica” da più di due settimane.

La Cina fa innervosire tutti

Dopo aver messo in orbita con successo il modulo centrale della stazione spaziale, la prima missione cargo senza equipaggio Tianzhou-2 è pronta per essere lanciata questo mese (il 20 maggio) con propellente e carico supplementare per la stazione. Tutti sono stati molto nervosi per il modo potenzialmente mortale con cui i cinesi hanno gestito il rientro incontrollato dei loro razzi sulla Terra. È finito nell’Oceano, ma questo modo di gestire i detriti spaziali è tutt’altro che ottimale… Vediamo se c’è abbastanza pressione internazionale su di loro per cambiare le loro operazioni.

La settimana di SpaceX

SpaceX ha fatto il suo primo atterraggio con l’astronave questa settimana. È uno spettacolo che vale la pena di guardare di sicuro! Segna una pietra miliare molto emozionante per il programma e porta un meritato sollievo a tutti coloro che seguono l’azienda dopo diversi precedenti test “falliti”. Se non avete ancora avuto la possibilità di vederlo in azione, il video qui. Inoltre, Elon Musk ha twittato che SpaceX potrebbe ri-volare l’astronave SN15 dopo questo storico atterraggio, quindi dovremmo essere pronti per altri emozionanti test molto presto.

Tutto questo sta accadendo nonostante la politica intorno al programma lunare di SpaceX. La NASA ha detto a SpaceX di fermare lo sviluppo di Artemis HLS dopo le proteste dei suoi rivali, quindi quel programma è fermo per ora… ma questo non significa che SpaceX debba fermare lo sviluppo di Starship: ed è quello che stanno facendo.

Questa settimana ci sono stati altri due lanci di satelliti da parte di SpaceX. In primo luogo, hanno completato con successo il 25° lancio operativo del satellite Starlink, hanno fatto atterrare perfettamente il booster e hanno rivelato che il servizio internet satellitare ha già ricevuto più di mezzo milione di preordini.

E poi, una pietra miliare della riutilizzabilità: hanno fatto volare un booster Falcon per una 10° volta RECORD oggi, solo 56 giorni dopo il suo volo precedente. Questo booster ha già volato dieci volte!!!! Passare da “i razzi non possono essere riutilizzati” a “questo razzo ha già volato dieci volte” nel giro di pochi anni è strabiliante.

I Concorrenti

E i loro concorrenti? Che progressi stanno facendo? Stanno rimanendo indietro, ma sembra che luglio sia il loro mese:

Blue Origin ha in programma di far volare il suo primo astronauta il 20 luglio e Boeing ha programmato un secondo volo di prova senza equipaggio della navicella commerciale Starliner per il 30 luglio dopo diversi ritardi. Volerà e si aggancerà alla ISS, e secondo Boeing, non sarà prima perché è troppo occupato lassù! XD – Con tutte le navicelle attualmente attaccate alla stazione, non ci sono “parcheggi” liberi per loro fino a luglio.

Il Dream Chaser di Sierra Nevada, un altro concetto molto interessante per i viaggi spaziali commerciali, è autorizzato per l’atterraggio sulla pista della Florida più tardi nel 2022.

A proposito di spazio commerciale: mentre l’industria spaziale commerciale continua a fare progressi, la NASA ha rilasciato un nuovo listino prezzi per le missioni di astronauti privati che visitano la ISS, aumentando notevolmente il biglietto medio per tenere conto di tutte le spese che comporterebbe per l’agenzia. Questo avrà sicuramente un impatto sui voli commerciali, ma ha un senso totale per le missioni che non sono scientifiche o strategiche.

OSIRIS-REx sta tornando

Dopo due anni di studio dell’asteroide Bennu, di raccolta di campioni e di orbita che ha fatto la storia (l’orbita più vicina di un corpo planetario da parte di un veicolo spaziale e anche il fatto che Bennu è il più piccolo oggetto celeste mai orbitato da un veicolo spaziale costruito dall’uomo), OSIRIS-REx sta iniziando il suo viaggio di ritorno a casa, portando indietro il più grande campione raccolto da una missione NASA da quando gli astronauti dell’Apollo tornarono con rocce lunari.

Immagine del mese

L’immagine del mese viene da Venere. La Parker Solar Probe della NASA lo ha visitato recentemente (nel luglio 2020) e ha rilevato un segnale radio naturale proveniente dalla sua atmosfera, aiutandoci a capirlo meglio. Credito: NASA/Johns Hopkins APL/Naval Research Laboratory/Guillermo Stenborg and Brendan Gallagher