Spazio Magazine News

Vela solare

Da 30 mesi un piccolo satellite dotato di una sottile vela solare, finanziato con il crowdfunding, condivide i dati con la NASA e altre organizzazioni per ulteriori progressi in questa grande tecnologia che può salvare i satelliti dal dover portare carburante con loro per mantenere le loro traiettorie. 

 Parlando di solare, la sonda la Parker Solar Probe, è appena diventata più veloce ma i costruita dall’uomo. Ha battuto il suo stesso record di velocità e ora viaggia a circa 586.000 km/h  verso il sole… davvero incredibile.

Aggiornamenti su Marte

Il lander della NASA InSight, è stato in grado di visualizzare le immagini dei primi cento metri dello strato di Marte, rivelando che il lander si trova probabilmente sopra due grandi colate di lava, separate da strati di sedimenti.

Ingenuity, l’elicottero marziano, ha volato di nuovo due settimane dopo il volo precedente. Questa volta ha volato per circa 100 secondi percorrendo 116 metri verso il Wright Brothers Field, dove è decollato per la prima volta. Questo è stato il suo 16° volo. Vi ricordate che non sapevano che avrebbe volato anche solo una volta?

Difesa planetaria

SpaceX ha lanciato la sua prima missione interplanetaria di successo, è stata la prima missione di difesa planetaria della NASA. La missione DART si scontrerà con un asteroide per capire quanto siamo in grado di cambiare la traiettoria di un asteroide minaccioso nel caso si avvici al nostro pianeta.

 

Altri esopianeti

Un gruppo di scienziati ha testato un nuovo algoritmo che utilizza i dati del telescopio Kepler per identificare gli esopianeti,  identificando con successo più di 350 nuovi esopianeti e 17 nuovi sistemi multi-pianeta.

Aggiornamenti spazio commerciale

Sia Blue Origin che Virgin Galactic si sono contesi la nostra attenzione ancora una volta ed entrambi hanno fatto pubblici annunci questa settimana. L’azienda di Jeff Bezos farà volare la figlia di Alan Shepard, Laura e un presentatore televisivo più quattro clienti come parte della sua 19a missione prevista per il prossimo 9 dicembre.

Virgin Galactic d’altra parte ha annunciato di aver concesso a un civile a caso due biglietti per lo spazio sul loro prossimo volo in orbita. Keisha, di Antigua e Barbuda, sarà il primo astronauta delle isole caraibiche. 

Foto della settimana

Questa foto è stata scattata il 13 novembre, dal team di SpaceX. Si tratta di un Falcon 9 che porta in orbita un gruppo di satelliti Starlink. Credito: SpaceX

Lanci della settimana

Mercoledì 1 dicembre – Falcon 9 Block 5 | Starlink 4-3
Giovedì 2 dicembre – Galileo | Soyuz STB/Fregat
Giovedì 2 dicembre – Virgin Orbit LauncherOne | Ignis & altri
Domenica 3 dicembre – Atlas V 551 | STP-3

Spazio Magazine News

Astra nuovo successo orbitale

Questa settimana abbiamo un nuovo membro della famiglia orbitale: Astra ce l’ha fatta. Nel loro quarto tentativo, sono riusciti a far raggiungere al loro razzo la sorprendente altezza di 500 chilometri (100 km più in alto della ISS, per vostra informazione). 

Innovazione spagnola

La startup spagnola Pangea ha testato con successo questa settimana il primo motore aerospaziale MethaLox al mondo. Questo tipo di motore può avere un impatto enorme sulla quantità di propellente necessario per portare un carico utile in orbita (e quindi il prezzo e il peso). Questo può essere veramente rivoluzionario se applicato a razzi pesanti come quelli di SpaceX e altri. Immaginate una riduzione del 15% del costo/propellente su un razzo riutilizzabile che è già ordini di grandezza più economico rispetto agli altri attori del settore. 


SpaceX aggiornamenti

Parlando di SpaceX, questa settimana Elon Musk ha condiviso molti dettagli sui suoi piani. In primo luogo, si sente abbastanza sicuro che Starship volerà nel gennaio 2022. Poi vuole lanciare circa una dozzina di Starship durante l’anno, portando in orbita dei carichi utili entro il 2023. Dopo di che, dovranno concentrarsi sul trasferimento di propellente in orbita e poi andare sulla Luna con le missioni Artemis che sono state assegnate. Tutto questo mentre pianificano anche di usare le astronavi come mattoni per una base umana permanente su Marte (Mars Base Alpha).

L’Australia alla ricerca di pianeti abitabili

Gli scienziati australiani hanno annunciato una nuova missione per cercare pianeti abitabili vicini a noi. Si chiama TOLIMAN e si concentrerà sulle stelle più vicine per identificare esopianeti che potrebbero ospitare la vita. 

I Russi giocano con il “fuoco”

I russi, questa settimana, hanno fatto qualcosa di veramente pericoloso: per testare un nuovo missile di difesa, hanno lanciato a uno dei loro satelliti in orbita e lo hanno distrutto. Il problema? Ha generato una nuvola di detriti che ha causato un serio allarme per l’equipaggio della ISS. Questo è molto pericoloso perchè i detriti generati rimarranno in orbita per molti anni a venire. Purtroppo in passato, diverse altre nazioni hanno effettuato test simili a questo e continua a peggiorare il problema dei detriti spaziali che “inquinano” lo spazio sopra le nostre teste.

Sierra Space

Sierra Space ha annunciato di aver raccolto 1,4 miliardi di dollari da investitori privati per due obiettivi: fare progressi sul Dream Chaser, un veicolo riutilizzabile per portare esseri umani e merci alla ISS entro la fine del prossimo anno e LIFE, i grandi moduli gonfiabili, che vogliono consegnare alla prossima stazione spaziale commerciale “Orbital Reef”. 

Foto della settimana

Questa è l’ultima immagine catturata dal telescopio Hubble. Si tratta di una nebulosa nella costellazione dell’Aquila


Lanci della settimana

Martedì 23 novembre – Cina Long March 2C/YZ-1S
Mercoledì 24 novembre – NASA DART | SpaceX Falcon 9
Mercoledì 24 novembre – Roscosmos “Prichal” | Soyuz 2.1b
Mercoledì 24 novembre – Cina Long March 3B | ChinaSat 6D
Giovedì 25 novembre – Soyuz 2.1b/Fregat | EKS 5 (Tundra 5)
Sabato 27 novembre – Rocket Lab Electron | A Data With Destiny

 

Spazio Magazine News

A cura della Redazione di SPAZIO MAGAZINE

Aggiornamenti marziani

Il Mars Helicopter ha volato di nuovo con successo per 128,8 secondi, coprendo circa 400 metri e prendendo immagini di interesse scientifico che saranno presto elaborate. Ora si sta dirigendo verso la posizione iniziale che ha usato per volare la prima volta.
Sempre sulla superficie del pianeta rosso, il rover Perseverance – incredibile laboratorio scientifico su ruote – ha lavorato su una nuova roccia stratificata molto intrigante che ha aperto per vedere cosa c’è dentro. Restiamo in attesa di nuovi aggiornamenti dal team.


SpaceX

Questa settimana è stata incredibile per SpaceX e per il volo spaziale umano.
Hanno riportato 4 astronauti sulla Terra, completando un volo di 200 giorni, e poi, meno di 48 ore dopo, hanno fatto attraccare un’altra capsula Dragon alla Stazione Spaziale Internazionale. E’ stato il loro quinto volo umano e sicuramente stanno battendo tutti i record… un progresso incredibile.
Per non parlare di tutti i lanci che sono previsti per il 2022: almeno cinque lanci di Falcon Heavy.

E poi per la prima volta una accensione statica per testare tutti e sei i motori di SN20. Ci stiamo avvicinando alla data di lancio…

Non tutti sono lanci hanno avuto successo. Questa settimana, abbiamo avuto due “scrub”: uno da SpaceX (anche se alla fine è stato lanciato con successo ieri) e un altro da Rocket Lab.

Asia: Cina, Giappone, Corea del Sud

Wang Yaping diventa la prima donna cinese a camminare nello spazio. Potete vederla in azione in questo splendido video.

La giapponese Epsilon lancia con successo RAISE-2 e otto satelliti secondari. È una missione molto interessante piena di esperimenti commerciali e scientifici.

La Corea del Sud scommette sulla riutilizzabilità.
E’ una grande notizia e sicuramente il modo giusto di andare avanti. Citando direttamente uno dei loro massimi responsabili: “A partire dal prossimo anno, inizierà lo sviluppo di un razzo riutilizzabile ad alte prestazioni con motori di spinta da 100 tonnellate alimentati a liquido”. Lanci della settimana

Domenica 14 novembre – Astra Rocket 3
Martedì 16 novembre – Rocketlab Electron – Love at first Insight.                     Martedì 16 novembre – Vega – CERES

Spazio Magazine News

Scoperte scientifiche

Questa settimana segnaliamo un paio di scoperte astronomiche molto interessanti. La prima è che il rover Curiosity ha trovato molecole organiche in una duna di sabbia marziana. Dopo aver eseguito un esperimento ha trovato acido benzoico, ammoniaca, acido fosforico, fenolo, diverse molecole contenenti azoto e una serie di composti organici che devono ancora essere identificati.

Sempre questa settimana, gli astronomi hanno individuato la più lontana scoperta di acqua nella nostra storia. È stata identificata in una galassia di formazione stellare, a 12,88 miliardi di anni luce dalla Terra.

 Aggiornamenti SpaceX e NASA

La navicella DART è arrivata alla base di SpaceX pronta per il lancio alla fine di questo mese.

La NASA ha deciso di rimandare il lancio di Crew-3 di questo fine settimana e porterà prima a casa l’equipaggio di Crew-2.

Blue Origin

Questa settimana abbiamo saputo che la corte federale ha deciso contro Blue Origin nella causa HLS. Vediamo se ora si concentreranno più sullo spazio e meno sul tribunale. In questa linea, hanno annunciato che sono in conversazione con gli Emirati Arabi Uniti per collaborare e promuovere il turismo spaziale. Questo potrebbe implicare la costruzione di uno spazioporto nel deserto.

La nuova missione cinese su Marte

Abbiamo saputo questa settimana che la Cina sta progettando la più complessa missione su Marte mai tentata: una missione di ritorno di campioni in una singola finestra di lancio Terra-Marte. Ciò significa che tenteranno di lanciare due razzi: uno con un lander e un veicolo di risalita incaricato di toccare la superficie, raccogliere i campioni e tornare in orbita su Marte, e un secondo razzo con un orbiter e una capsula di rientro per riportare i campioni sulla Terra. Previsto per il 2028, tornerebbe nel 2031. Riusciranno a battere la NASA-ESA nel loro tentativo di riportare a casa i campioni raccolti da Perseverance? Il gioco è iniziato!

Una sezione di un panorama prodotto da Zhurong, rilasciato il 27 giugno.

Altri satelliti!

Astra ha presentato una domanda alla FCC per una costellazione di 13.600 satelliti. Stanno progettando di distribuire questa massiccia costellazione per fornire servizi a banda larga in tutto il mondo. I satelliti saranno costruiti in casa. Questo fa pensare a quante costellazioni potremmo avere e all’impatto che avrà sui detriti spaziali e sull’accesso allo spazio profondo.


Lanci della settimana

Martedì 9 novembre – RAISE-2 & altri | Epsilon Martedì 9 novembre – STP-27AD2 | Astra Rocket 3 Giovedì 11 novembre – Crew-3 (USCV-3) | Falcon 9 Block 5 Giovedì 11 novembre | Electron Venerdì 12 novembre – Falcon 9 Block 5 | Starlink 4-1

Spazio Magazine News

NASA: Programma Artemis

Dopo il successo del lancio, la sonda Lucy della NASA è ora  in orbita terrestre mentre gli ingegneri cercano di risolvere un problema con un pannello solare che non si è  completamente aperto. La missione può continuare ma stanno cercando di capire quanto sia grave il problema. 

Il mega-razzo lunare della NASA è ora completamente installato. La capsula Orion è in cima al grande razzo  SLS, in vista della prima missione Artemis-1 verso la Luna. Iniziati i test di integrazione in vista della data di lancio prevista per il prossimo mese di  febbraio.

  

SLS all’interno del VAB. Credito NASA/Frank Michaux

 

Progettato da una società tedesca questo prototipo di rover lunare è una delle idee che la NASA sta considerando per le future missioni lunari.

La  navicella DART è arrivata al sito di lancio, pronta per essere lanciata entro il prossimo mese. Questa navicella sarà lanciata contro un meteorite per provare ad alterare la sua traiettoria e imparare come deviare potenziali minacce al nostro pianeta.

Aggiornamenti Spazio Commerciale

SpaceX sta facendo progressi verso il primo volo orbitale di Starship. Questa settimana hanno testato per la prima volta un motore Raptor integrato su una Starship  ed eseguito un test di accensione statica con il prototipo SN20. Hanno anche iniziato a installare i bracci progettati per catturare i razzi Starship. Secondo gli ultimi tweet di Elon Musk, “Se tutto va bene, Starship sarà pronta per il suo primo tentativo di lancio orbitale il mese prossimo, in attesa dell’approvazione normativa”.

Rocket Lab aggiungerà operazioni in elicottero durante il prossimo lancio. Questo sarà un primo passo per essere in grado di recuperare il primo stadio del razzo durante la sua discesa. La riutilizzabilità è la chiave per mantenere bassi i costi di lancio e rendere lo spazio più accessibile agli operatori di piccoli satelliti come quello di ADAA (vedi AlSat#1).

Due aziende, Nanoracks e Lockheed Martin, hanno annunciato che stanno collaborando per costruire una stazione spaziale commerciale che sarà lanciata nel 2027. Stanno seguendo i passi di Axiom e Sierra Space, in quanto tutte progettano di aumentare il futuro mercato orbitale con stazioni commerciali.

 

Corea del Sud

La Corea del Sud ha lanciato con successo il suo primo razzo nazionale che ha raggiunto l’orbita, anche se non è riuscita a mettere in orbita il carico utile “fittizio” che stava trasportando. Il motore del terzo stadio si è spento prima del previsto e il carico utile non ha raggiunto la velocità orbitale. 

Lanci della settimana

Lunedì 25 ottobre – Ariane 5 ECA | SES-17 & Syracuse 4A
Lunedì 25 ottobre – MHI H-IIA 202 | QZS-1R
Lunedì 27 ottobre – Astra – Rocket 3 | STP-27AD2

 

Spazio Magazine News

Lanci 

LUCY, La prima missione verso gli asteroidi troiani di Giove,  è stata lanciata con successo questo sabato su un razzo ULA Atlas V. Con l’obiettivo di studiare come si formano i pianeti, passerà i prossimi 12 anni volando verso la fascia degli asteroidi e studierà sette diversi asteroidi. 

Sempre sabato, l’equipaggio cinese  composto da 3 Taikonauti, dopo un volo di 6 ore è arrivato alla stazione spaziale cinese, passeranno i prossimi sei mesi in orbita compiendo la più lunga missione cinese finora.

Turismo spaziale e attività commerciale

Il secondo equipaggio civile di Blue Origin ha raggiunto con successo lo spazio questa settimana, mentre purtroppo Virgin Galactic ritarda i prossimi voli e il suo servizio commerciale dovrebbe iniziare nel quarto trimestre del 2022.

Ricordate la stazione spaziale commerciale che Axiom vuole costruire? Beh, è sempre più vicina a diventare reale! Thales Alenia ha recentemente fatto un importante passo avanti nella costruzione del primo modulo della stazione spaziale commerciale Axiom: la saldatura dei pannelli del modulo pressurizzato è iniziata.

Un’altra cosa che si sta avvicinando sono le fabbriche spaziali. Varda Space ha firmato un contratto con SpaceX e RocketLab per lanciare il primo modulo di una fabbrica autonoma che sarà in grado di creare materiali e piccoli satelliti a gravità zero e rimandarli sulla Terra in piccole capsule di rientro. Previsto per l’inizio del 2023, il piano è quello di scalare e automatizzare ciò che attualmente viene fatto sulla ISS dall’equipaggio. 

Aggiornamenti Luna

L’Australia andrà sulla Luna, raggiunto un accordo con la NASA per includere un rover australiano semi-autonomo in una futura missione che avrà il compito di raccogliere il suolo lunare da cui la NASA, utilizzando attrezzature separate, mirerà ad estrarre ossigeno. Generare ossigeno dalla regolilte sarà fondamentale per le future missioni umane. 

Il team CubeRover di Astrobotic si sta preparando a quattro nuovi contratti. Il piccolo CubeRover ha ora completato tutti i test funzionali e di mobilità, oltre a un rapporto sulle prestazioni dell’hardware per la NASA. 


Extra: JWST

Il famoso telescopio spaziale James Webb da 10 miliardi di dollari è finalmente arrivato allo spazioporto europeo della Guyana francese. Il lancio è previsto nel mese di dicembre.

 

Foto della settimana 

Desideriamo condividere una foto incredibile della galassia: Messier 82 (conosciuta anche come la Galassia Sigaro). Si trova a 12 milioni di anni luce nella costellazione dell’Orsa Maggiore, ed è circa cinque volte più luminosa della Via Lattea.  Credito: NASA/JPL-Caltech

Lanci della settimana

Martedì 19 ottobre – CNSA Kuaizhou-1A | Jilin-1-02F
Giovedì 21 ottobre – Nuri | Maiden Flight Korea
Sabato 23 ottobre – ESA Ariane 5 ECA | SES-17 & Syracuse-4A

 

Spazio Magazine News

Yutu-2: 1000 giorni sulla Luna

Il rover cinese Yutu-2 sta festeggiando un traguardo incredibile: 1000 giorni di vita sulla superficie della luna. È arrivato il 2 gennaio 2019 e da allora ha coperto più di 800 metri di suolo lunare, inviando più di 3600 gigabyte di dati scientifici e immagini alla Terra. Si tratta di un record enorme (il precedente record era di 321 giorni del rover russo Lunokhod-1). Sia il rover che il satellite che tiene le comunicazioni sono in ottime condizione.

Nuovo piccolo satellite piattaforma cinese

Altre notizie provenienti dalla Cina: hanno annunciato il debutto di DFH-3E, una nuova piccola piattaforma satellitare che aprirà opportunità ai paesi che cercano una soluzione economica per le loro reti internet spaziali. Invece di costruire, lanciare e gestire satelliti costosi che molti paesi non possono permettersi, ora sarebbero in grado di integrare i loro sensori nella loro piattaforma e usarla per la comunicazione, il trasferimento di dati, la propulsione e l’alimentazione. 

Standard commerciali aperti

Il 4 ottobre, Orbit Fab, la società che lancia le stazioni di servizio in orbita, ha annunciato che sta rilasciando una licenza aperta della sua valvola RAFTI, il che significa che qualsiasi veicolo spaziale può ora accedere alle specifiche tecniche della loro valvola per attaccare e rifornirsi su uno dei depositi che stanno progettando di distribuire. Gli standard commerciali aperti sono la strada da percorrere se vogliamo che questa nuova economia spaziale fiorisca, quindi evviva Orbit Fab!

Testare le fredde vele solari

 

 

Rocket Lab è stato selezionato dalla NASA per lanciare l’anno prossimo l’eccitante missione ACS3: un cubesat sperimentale alimentato con una vela solare dispiegabile. Questo Advance Composite Solar Sail System eliminerà la necessità di portare propellente per razzi per muoversi ed esplorare lo spazio profondo in futuro. 

Emirati Arabi Uniti: Ambizioni spaziali in crescita 

Questa settimana gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato una nuova missione super ambiziosa: una missione che sorvolerà Venere per poi visitare  7 asteroidi nel sistema solare con il  primo tentativo degli Emirati di atterraggio su un asteroide. Sembra molto più ambizioso della loro missione HOPE su Marte, e vogliono costruire e lanciare la missione in soli sette anni. Buona fortuna!

Aggiornamenti di SpaceX

  • Dopo l’ultimo ritardo, ora Falcon Heavy lancerà tre volte in sei mesi.
  • La NASA sta gettando la spugna con Boeing, riassegnando gli astronauti del Boeing Starliner alla missione SpaceX Crew-5 il prossimo anno. Un punto per SpaceX.
  • Grazie alla crescente domanda di voli con equipaggio verso la ISS e oltre, SpaceX sta raddoppiando la dimensione della sua flotta di navicelle Crew Dragon da due a quattro nei prossimi mesi.
  • Questo e altri motivi sono alla base della nuova valutazione record di SpaceX: 100 miliardi di dollari, si tratta della seconda azienda privata di maggior valore al mondo.

Foto della settimana

Condividiamo con voi una delle ultime foto inviate dal rover Perseverance. Sì, questo non è il deserto del Sahara, questo è Marte e le sue incredibili dune di sabbia. 


I lanci della settimana 

  • Martedì 12 ottobre New Shepard | NS-18
  • Giovedì 14 ottobre Soyuz – OneWeb 11
  • Venerdì 15 ottobre Long March 2F – Shenzhou 13
  • Sabato 16 ottobre Atlas 5 – Lucy 

 

Spazio Magazine News

Asteroidi

La missione per esplorare gli asteroidi è quasi pronta al lancio. LUCY partirà il 16 ottobre, ideato per una missione di 12 anni per comprendere come si formano i pianeti, studiando gli asteroidi troiani che sono “vicini” a Giove. 

Meraviglie spaziali sulla Terra

Questa settimana Nanoracks e gli Emirati Arabi Uniti si sono associati per adattare la tecnologia dell’agricoltura spaziale per l’uso in regioni inospitali sulla terra. I deserti terrestri e lo spazio profondo hanno alcuni punti in comune e questa iniziativa mira a far sì che la tecnologia spaziale venga riproposta per portare il cibo necessario a regioni molto difficili del nostro pianeta.  Ci piace vedere la tecnologia spaziale utilizzata per migliorare la vita sulla Terra.

Iperattività commerciale

Blue Origin ha annunciato che il prossimo volo commerciale del New Shepard sarà la prossima settimana, il 12 ottobre. È interessante notare che ci sarà la persona più anziana ad andare nello spazio: William Shatner. L’attore 90enne, conosciuto come il capitano Kirk di Star Trek, sarà a bordo. 

La Federal Aviation Administration (FAA) è stata un attore chiave questa settimana: in primo luogo, ha dato il permesso a Virgin Galactic di riprendere i voli commerciali dopo un problema durante il volo del luglio scorso, e hanno intenzione di farlo entro metà ottobre. Poi, hanno esteso la revisione ambientale del programma Spaceship al 1° novembre, ritardando  i piani di SpaceX.

Axiom-1, la prima missione interamente commerciale verso la ISS ha ora una data ufficiale: 21 febbraio

Giappone e Vietnam

Questa settimana la JAXA ha cancellato la sua missione EPSILON a causa di un problema con la stazione di terra. È stato un peccato e speriamo che la lancino presto perché, oltre a diversi satelliti giapponesi, portava il primo satellite mai costruito dal Vietnam: il NANODRAGON.

La Corea del Sud sulla Luna

L’anno prossimo, la Corea del Sud farà volare KPLO (Korea Pathfinder Lunar Orbiter): la sua prima missione satellitare nello spazio profondo verso la Luna. Questo satellite viaggerà a bordo di un razzo Falcon 9 di SpaceX e la sua missione sarà quella di esplorare la luna, aiutando la comunità a conoscere meglio le risorse disponibili. Trasporta ShadowCam, una videocamera molto sensibile in grado di riprendere le immagini dei crateri in ombra per vedere se c’è del ghiaccio d’acqua al loro interno.


Cina

Durante un importante airshow questa settimana, la Cina ha messo in mostra una serie di elementi che saranno alla base dei suoi piani per inviare taikonauti e habitat a lungo termine sulla superficie lunare. Un massiccio veicolo per l’equipaggio, un lander lunare e diversi lanciatori.

Il progetto di atterraggio lunare umano non è stato ancora approvato ufficialmente, ma potrebbe arrivare con il 15° piano quinquennale (2026-2030). 

Foto della settimana

Fotografia di Mercurio inviata  dalla missione euro-giapponese “BepiColombo”. È stata scattata a soli 200 km dalla superficie e questo è il primo dei sei flyby previsti per il pianeta. Lanciata nel 2018, la missione mira a realizzare uno studio molto completo del pianeta.


Lanci della settimana

Martedì 5 ottobre – Soyuz – ISS 65S – Una missione russa per girare un film!



Spazio Magazine News

Aggiornamenti sulla Luna

La NASA ha deciso dove inviare il rover VIPER. Questo rover sarà lanciato da SpaceX nel 2023 per la ricerca di ghiaccio d’acqua e atterrerà sulla Luna a bordo del lander commerciale di Astrobotic. Ora sappiamo che sarà inviato al cratere Nobile. Questo luogo è molto accessibile al rover e pieno di aree interessanti come le zone permanentemente in ombra, che si suppone abbiano ghiaccio d’acqua. 

Una delle sfide che la NASA sta cercando di superare, ora che sta pianificando sempre più missioni verso il nostro satellite naturale, è come affrontare la polvere lunare che si solleva ogni volta che un lander atterra sulla superficie. È un problema reale e Masten sta lavorando a una soluzione: il pad di atterraggio FAST. Hanno in programma di iniettare particelle di ceramica negli scarichi  del razzo per formare un rivestimento solido sulla superficie quando i lander scendono sulla superficie lunare. Realizzato il  primo studio di fattibilità e sono pronti ad andare avanti e testarlo direttamente sulla Luna.


La NASA, ha fretta di definire un piano di continuità per la ISS esaminando le proposte di stazioni spaziali private (hanno ricevuto più proposte di quelle inizialmente previste) e con questi accordi pubblico-privato, la NASA potrebbe risparmiare oltre 1 miliardo di dollari all’anno dopo il ritiro della ISS, e allo stesso tempo aprire opportunità molto interessanti per un intero nuovo universo commerciale. 

Stazioni di servizio nello spazio

Dopo una prima missione di prova, lanciata con successo a giugno, in cui Orbit Fab ha lanciato TANKER-001, il primo deposito di propellente nell’orbita terrestre bassa, hanno appena annunciato che presto lanceranno TANKER-002. Questa sarà la prima cisterna di propellente in orbita geostazionaria. Questa “piattaforma petroliera” GEO avrà la capacità di immagazzinare propellente fino per 15 anni.  Non è ancora stata definita una data di lancio, ma questo sarà un primo passo fondamentale per aprire un mercato completamente nuovo: se tutto andrà bene, saranno in grado di iniziare a commercializzare il loro carburante e iniziare a rifornire i satelliti in transito.


Jet pack di propulsione per satelliti morenti

Northrop Grumman ha firmato un contratto con sei proprietari di satelliti per lanciare una missione nel 2024 che utilizzerà un braccio robotico per installare autonomamente piccoli propulsori che forniranno sei anni aggiuntivi di vita ai satelliti. Hanno in programma di essere in grado di installare 5-6 di questi propulsori ogni anno.

Rocket Lab ha vinto un contratto per lanciare il satellite ADRAS-J di Astroscale in una missione dimostrativa per la rimozione dei detriti orbitali. Questo satellite si incontrerà in orbita terrestre bassa con lo stadio superiore di razzo giapponese vuoto per deorbitarlo.

CubeSat più intelligenti

ExoSpace, la startup che offre CubeSats economici e facili da assemblare, ha deciso di espandersi nel nuovo mercato dell’elaborazione dati in orbita. Stanno aggiungendo ai loro satelliti un nuovo dispositivo specializzato nell’elaborazione delle immagini in orbita, così invece di consegnare dati grezzi ai loro clienti, elaboreranno le immagini con algoritmi di visione artificiale per identificare gli oggetti di interesse e poi invieranno le immagini e i dati elaborati ai loro clienti.  (CubeSat ADAA)

Cina

Dopo aver riportato a casa con successo i loro tre taikonauti, questa settimana il cargo Tianzhou-3 ha attraccato alla Stazione Spaziale Cinese preparandosi all’arrivo delle prossime missioni.  La prossima settimana sarà emozionante: La Cina dovrebbe presentare la sua prossima generazione di vettore con equipaggio e veicolo di lancio heavy-lift che sosterrà tutte le missioni principali per il prossimo decennio. La capacità di carico, la riutilizzabilità e molti altri dettagli saranno resi noti durante l’evento “Airshow China”.

Foto della settimana

Incredibile foto di Ganimede, una delle lune di Giove. L’immagine è stata scattata nel 1998 dalla sonda Galileo della NASA. Ganimede è la luna più grande del sistema solare e la prossima missione prevista per visitarla è la missione JUICE dell’ESA, il cui lancio è previsto per il 2022.


I lanci della settimana

Lunedì 27 settembre – Atlas 5 di ULA – Landsat 9
Lunedì 27 settembre – CASC Kuaizhou-1A | Jilin-1-02D
Lunedì 27 settembre – CASC Long March 3B/E | carico utile sconosciuto
Giovedì 30 settembre – JAXA Epsilon – RAISE 2

 

Spazio Magazine News

Inspiration4

Abbiamo assistito ad uno storico lancio del primo equipaggio interamente civile nello spazio: la missione Inspiration4.

Si sono spinti fino a più di 500 km di distanza dalla Terra, ancora più lontano della ISS e del telescopio Hubble. Tutti abbiamo trattenuto il respiro durante il lancio e ci siamo sentiti estremamente sollevati quando hanno raggiunto l’orbita, dato che era una delle parti più pericolose della missione. E poi, solo poche ore fa, sono tornati sani e salvi sul pianeta Terra. Durante questi tre giorni, hanno raccolto fondi per l’ospedale St Jude, hanno fatto esperimenti scientifici, condiviso dati sull’esposizione alle radiazioni con la comunità scientifica e, soprattutto, condiviso l’emozione dell’esplorazione spaziale con tutti gli altri.  Ed è davvero incredibile pensare che questa sia stata solo una “prima”: ci sono molte altre missioni super eccitanti in arrivo in futuro!

A proposito di viaggi spaziali commerciali, il prossimo 5 ottobre una coppia di attori russi volerà sulla ISS per girare il primo film nello spazio.

ESA – Luna e detriti

D-Orbit ha firmato un contratto di 2M€ con l’ESA per lo sviluppo e il test della tecnologia di rimozione dei detriti. Svilupperà e testerà un “Deorbit kit” che sarà attaccato ad un razzo Vega. Questo “Deorbit kit” multiuso eseguirà un’operazione di rientro al termine della missione o in caso di malfunzionamento, aiutando ad alleviare l’enorme problema dei detriti che abbiamo. Questo sarebbe un test iniziale prima di andare oltre con l’installazione in orbita del kit sui satelliti che sono già nello spazio.

Un altro contratto di 20M€ dell’ESA è andato verso una missione commerciale sulla Luna. L’ESA, non essendo responsabile della missione, sta comprando servizi e carico utile alla Surrey Satellite Technology Ltd. (SSTL) come cliente. (SSTL) come cliente. SSTL testerà un satellite di comunicazione che permetterà le comunicazioni tra la Terra e la superficie lunare.

Innovazione sulla Luna

Parlando della luna, la NASA ha annunciato un contratto da 146 milioni di dollari a cinque aziende statunitensi per condurre studi su futuri concetti di lander lunari. Vogliono consentire un “ritmo costante di viaggi con equipaggio sulla superficie lunare nell’ambito del programma Artemis”. Con un focus sulla sicurezza, le interfacce e le capacità mediche, non è chiaro al 100% per cosa le cinque aziende useranno il denaro. Non è chiaro neanche a me quale sarebbe l’uso di questa ricerca se SpaceX sta fornendo la sua Starship come lander predefinito per la missione Artemis. Sarà un piano B nel caso in cui SpaceX non riuscisse a consegnare? Aspetteremo ulteriori notizie dalla NASA.

Sempre in relazione alla Luna, questa settimana la NASA ha annunciato che finanzierà un progetto per estrarre la Luna con sciami di robot autonomi.


Cina

I tre taikonauti della Shenzhou-12 sono tornati sani e salvi sulla Terra dopo aver trascorso 3 mesi nella stazione spaziale cinese.

Questa settimana abbiamo anche saputo che la Cina lancerà la sua prima sonda solare il prossimo anno. Questo satellite di 1.000 kg studierà il Sole 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per aiutarci a saperne di più sul campo magnetico del Sole, sui brillamenti solari e sulle espulsioni di massa che hanno un impatto enorme sulla Terra.

Marte

Il gemello del rover ExoMars sulla terra ha praticato il foro più profondo di sempre in un test di questa settimana. A 1,7 metri nel terreno, dobbiamo ricordare che il più profondo che qualsiasi trapano ha scavato sul pianeta rosso fino ad oggi è di 7 cm, quindi quando ExoMars arriverà sul pianeta rosso, questo sarà un grande passo in avanti per l’esplorazione del Pianeta Rosso.

D’altra parte, Ingenuity, sta avendo sempre più problemi a volare. La ragione è semplice come il tempo e i cambiamenti stagionali: la densità atmosferica, che era già estremamente bassa, sta ora scendendo ulteriormente a causa delle variazioni stagionali su Marte e questo sta avendo un impatto enorme sulle sue capacità di volo. 

Foto della settimana

Non è un mostro con gli occhi luminosi che vola nello spazio, è la Nebulosa Cono, catturata dal  telescopio spaziale Hubble. Questa colonna di gas e polvere vive a 2.500 anni luce di distanza nella costellazione di Monoceros. 


Lanci della settimana

20 settembre – Tianzhou-3 | Long March 7
27 settembre – Atlas 5 di ULA – Landsat 9